Vendere Casa e Comprarne un’altra. Sai già cosa fare per evitare che il tuo conto vada in deficit?

La Casa in cui vivi ti sta stretta e stai cominciando a guardarti attorno per trovarne una più grande in cui andare a vivere?

Comprare Casa non è come comprare caramelle, e questo lo sai.

Ho “buttato giù” questo articolo proprio per aiutarti a vendere la tua Casa e a comprarne una nuova, SENZA rischiare di restare senza soldi sul conto e SENZA rischiare di finire nelle mani di un qualche pseudo agente immobiliare, pronto solo a rubarti via anche l’anima.

Lavorando in questo settore da molti, tantissimi anni, li conosco bene i trucchi del mestiere di chi lavora in modo disonesto e con l’obiettivo di arricchirsi, da vero Lupin quale si sente.

C’è una cosa che accomuna chiunque sia alla ricerca di una Casa: trovare un immobile che rispecchi a pieno tutte le caratteristiche che si cercano.

Diciamocelo. Quale pazzo (magari dopo aver da poco pagato l’ultima rata della Casa comprata 8 anni prima) vorrebbe mai rigettarsi in un nuovo mutuo per comprare una Casa che non ha nulla di più di quella precedente?
Do per scontato che chi decide di cambiare Casa e di vendere quella in cui vive, lo fa per un tornaconto.
Che possa essere la zona oppure le dimensioni, che voglia una Casa su due superfici o un giardino all’esterno poco importa: la Casa che comprerà dovrà essere l’esatto riflesso di ciò di cui è alla ricerca.

Per cominciare a dispensare consigli vorrei farti una domanda iniziale: quale valutazione va fatta per assodare che puoi – a tutti gli effetti – compiere questo passo?
“Posso farlo?”. “Posso permettermelo?”.

Arrivo subito al dunque.

1) Hai le capacità finanziarie per Comprare Casa?

Comprare Casa non è certamente uno scherzo e la prima cosa in assoluto da valutare è se hai, o meno, le capacità finanziarie per sostenere questo passo.

 

Possono sorgere spese impreviste che non avevi preventivato ed è per questo che ti aiuterò a considerare ogni spesa, anche quelle accessorie, in modo che tu possa conteggiare tutto senza dimenticare nulla.

  • a) Costi di valutazione dell’immobile: se per la Casa che stai acquistando richiederai un prestito in banca (mutuo), la stessa banca designerà un tecnico che dovrà occuparsi della valutazione dell’immobile. Chiaramente questa valutazione sarà a spese tue e avrà un costo solitamente compreso tra i 200 e i 400 euro.
    Altra spesa da sostenere sarà quella del funzionario che la banca ti sottoporrà per la gestione della pratica. Il corso potrà oscillare tra i 180 e i 300 euro oppure potrà essere stabilito in misura percentuale tra lo 0,1% e lo 0,5% dell’intero importo del prestito (mutuo).
  • b) Assicurazione sulla casa: la banca richiede di porre l’assicurazione sulla tua Casa come garanzia. Il costo totale dipende dal valore dell’immobile e dalla durata del mutuo concesso. Per darti un’idea più precisa, su un prestito bancario di 100.000 euro spalmato su 15-20 anni, il costo totale dell’assicurazione va dai 250 ai 400 euro.
  • c) Spese di stipula del mutuo: alla stipula del mutuo vanno pagate le spese per il notaio e le tasse sulla cifra erogata dall’istituto bancario.
  • d) Tassa sul passaggio di proprietà: per estrapolare una stima quanto più veritiera possibile dobbiamo distinguere due casi. Se compri Casa da un privato vanno calcolate queste imposte: imposta di registro del 2% calcolata sulla rendita catastale rivalutata, imposta ipotecaria di 50 euro, imposta catastale di 50 euro.
    Se compri Casa da un’impresa dovrai pagare un’imposta ipotecaria di 200 euro, un’imposta catastale di 200 euro e un’imposta di registro di 200 euro. Le cifre, in questo caso, cambiano perché l’imposta viene calcolata sul valore reale.
  • e) Costi di mantenimento: sono costi relativi al mantenimento e alla manutenzione di condominio e spazi comuni. I costi variano.
  • f) Mediatore creditizio: non sempre un istituto bancario può erogare un prestito (mutuo). In questi casi è necessario che intervenga un’altra figura, quella del mediatore creditizio, che ha il compito di proporti soluzioni da più banche.
    Chiaro che il lavoro del mediatore creditizio va pagato, quindi dovrai considerare nell’immediato anche questa spesa. Il mio consiglio è di rivolgerti a più mediatori e cercare, tra loro, anche chi è disposto a fornirti un servizio gratuitamente e senza che tu debba pagare nulla.
  • g) Tasse locali: sono tasse che vanno versate al Comune in base a quanto questo stabilisce. Ciascun Comune, infatti, può aumentare queste tasse in base a quanto vuole. È bene, però, verificare questi dati direttamente sul sito del tuo Comune di riferimento.

RICORDA: nessun altro farà questa verifica al tuo posto. Se non vuoi rischiare di versare più soldi di quelli che in realtà ti spettano, controlla personalmente il valore di queste imposte.

2) Sai già se comprerai un immobile nuovo o uno da ristrutturare?

I costi di una Casa variano molto anche in base a questo.
Considera che comprando un immobile nuovo puoi godere di una garanzia postuma decennale.

Al contrario, il risparmio che pensi di avere comprando una Casa da ristrutturare non è così tanto lampante se poi consideri tutte le spese accessorie, come:

  • a) Smaltimento materiali;
  • b) Ristrutturazione;
  • c) Demolizione;
  • d) Costi per le pratiche edilizie.
  • e) Ecc.

Le opere di ristrutturazione, però, comportano anche una detrazione fiscale del 50% e del 65% nel caso di interventi di efficienza energetica.

3) Un po’ come la questione dell’uovo e della gallina, bisogna vendere prima e comprare poi o il contrario?

Regole fisse non ce ne sono.

L’importante, a prescindere da quale delle due cose tu faccia per prima, è valutare per bene i tempi, in modo da non ritrovarti senza un tetto sotto cui vivere (in caso in cui tu venda la Casa dove sei PRIMA che la nuova sia pronta).

  • a) Se compri PRIMA e POI vendi: hai valutato il tempo da dare al rogito notarile, cioè all’atto che il notaio firmerà al momento di acquisto della casa.
  • b) Se vendi PRIMA e POI compri: dovrai dichiarare nel preliminare di vendita che il rogito notarile avverrà in 3 o 4 mesi, in modo da assicurarti un tempo giusto per trovare la nuova Casa.

In definitiva, la cosa giusta da fare SEMPRE è valutare tutto per bene per evitare imprevisti che non puoi permetterti.

Non essere superficiale e non fidarti dei falsi professionisti, non fidarti dei generalisti ma affidati solo ai Professionisti dell’Immobiliare.

Gestire tutto ciò che riguarda l’acquisto di una Casa è complesso, per questo DEVI accontentarti SOLO dei migliori.

Require our Services?

If you like the look of our work and want to choose us to build your extension or if you’re just looking to inquire, please get in touch and we will get back to you as soon as we can.

Sì, voglio un appuntamento